Biografia

Profilo

Laureato in Medicina e Chirurgia a Napoli con il massimo dei voti e lode discutendo una tesi sperimentale sulla vascolarizzazione del midollo spinale.

Iscrittosi alla Scuola di Specializzazione in “Ortopedia e Traumatologia” dell’Università di Firenze si è specializzato con il massimo dei voti e lode.

Iscrittosi successivamente alla Scuola di Specializzazione in “Fisiochinesiterapia” della stessa Università, ha conseguito il diploma con il massimo dei voti e lode.

Ha conseguito il diploma di Specializzazione in “Chirurgia della Mano” con il massimo dei voti e lode presso l’Istituto di Clinica Ortopedica dell’Università di Modena.

Dal 1 novembre 1967 al 31 ottobre 1968 ha frequentato, come Laureato Interno Borsista, l’Istituto di Clinica Ortopedica dell’Universita’
Cattolica del S. Cuore, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Policlinico “A. Gemelli” in Roma.

Dal 1 novembre 1968 al 31 ottobre 1970 ha ricevuto la nomina come Assistente Incaricato presso la cattedra di Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica del S. Cuore, Policlinico “A. Gemelli” di Roma.

Dal 1 novembre 1970 al 30 giugno 1983 è stato inquadrato come Assistente Ordinario presso la cattedra di Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica del S. Cuore, Policlinico “A. Gemelli” di Roma.

Nel 1979 ha superato il concorso di Idoneità Nazionale a Primario di Ortopedia e Traumatologia con voti 90/100.

Nel 1982 ha conseguito l’idoneità a Professore Associato in Ortopedia nella prima tornata dei giudizi di idoneità a Professore di ruolo, fascia degli Associati.

Dal 1 luglio 1983 fino al 30 giugno 1986 è stato inquadrato come Professore Associato per l’insegnamento di Chirurgia della Mano presso l’Istituto di Clinica Ortopedica, Policlinico “A. Gemelli”, dell’Università Cattolica del S.Cuore in Roma con decorrenza giuridica dal 1 agosto 1980 e con decorrenza economica dal 1 luglio 1983.

Dal 1 luglio 1986 è stato nominato Professore Associato confermato per l’insegnamento di Chirurgia della Mano.

Dal 1 febbraio 1981 al 31 gennaio 1989 gli è stata conferita la qualifica di Aiuto alla cattedra di Clinica Ortopedica, Policlinico “A. Gemelli”
dell’Università Cattolica di Roma.

Dal 1 febbraio 1989 al 31 dicembre 1997 è stato nominato Aiuto Dirigente della Sezione Autonoma di “Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica” nel Complesso Integrato Columbus del Policlinico “A. Gemelli” afferente all’Istituto di Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica di Roma.

Dal 1 gennaio 1998 è stato nominato Dirigente Medico di 2° livello della Divisione di “Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica” nel Complesso Integrato Columbus del Policlinico “A. Gemelli” afferente all’Istituto di Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica di Roma.

Dal 25 gennaio 1995 è stato inquadrato nel settore scientifico-disciplinare F16A “Malattie Apparato Locomotore”. Reinquadrato con D.R. 3671 del 20.3.2001 nel settore scientifico-disciplinare MED/33 “Malattie dell’apparato Locomotore.

 

L’Unità Operativa di Ortopedia e Chirurgia della Mano

L’Unità di Ortopedia e Chirurgia della Mano dell’Università Cattolica di Roma nasce dall’impegno del Prof. Francesco Catalano che fin dal 1968, anno in cui ha ricevuto la nomina come Assistente Incaricato presso la Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica, Policlinico “A. Gemelli”
di Roma, ha sempre dedicato la propria attività scientifica e clinica alla Chirurgia della Mano.

Quale primo riconoscimento formale, la Facoltà di Medicina e Chirurgia gli affidò, quale Professore Associato, l’insegnamento di Chirurgia della Mano nel 1980.

Nel 1989 venne la nomina a Dirigente della Sezione Autonoma di “Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica” nel Complesso Integrato Columbus del Policlinico “A. Gemelli”. Da allora, l’Unità é andata espandendosi sia in numero di personale strutturato che in posti- letto fino alla attuale disposizione di 10 chirurghi specialisti strutturati e 34 posti-letto.
Ad essi si deve aggiungere la presenza costante di Laureandi, Specializzandi, Frequentatori ed iscritti al Master Universitario di 2° livello in Ortopedia e Traumatologia della Mano.

A livello nazionale l’Unità di Ortopedia e Chirurgia della Mano dell’Università Cattolica costituisce una riconosciuta sede di eccellenza. Al prof. Catalano é stata assegnata la Presidenza della Società Italiana di Chirurgia della Mano nel biennio 1985-1986.

Le attività operatorie programmate coprono l’intero arco della settimana e sono rivolte a tutti i temi che rientrano nell’ambito della Chirurgia
della Mano, con predilezione per gli aspetti maggiormente legati alla Ortopedia ed alla Traumatologia. Ad esse vanno aggiunte le frequenti
attività svolte in urgenza nelle 24 ore, in relazione alle richieste provenienti dal DEA di 2° livello basato presso il Policlinico “Gemelli” e, spesso, anche al di fuori di questa competenza territoriale.

La mole della attività clinica si associa, tuttavia, ad una notevole attività didattica. Dall’anno accademico 2007-2008 presiede il Master Universitario di 2° livello in Ortopedia e Traumatologia della Mano, oltre a ricoprire molteplici insegnamenti presso il corso di Laurea in
Medicina e Chirurgia, la Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell’Università Cattolica, ed l’Università Campus Biomedico di Roma. Inoltre, sono stati regolarmente organizzati corsi di aggiornamento ECM su “Artroscopia di Polso” ed “Osteosintesi dinamica delle fratture dell’arto superiore”, nonché il primo corso sui “Biomateriali in Chirurgia della Mano” svolto in Europa.

Il riscontro dell’attività di Ricerca, Clinica e Didattica svolta può essere sintetizzato dai seguenti dati riguardanti l’attività di pubblicazione scientifica dal 2005:

1)- 11 lavori scientifici in extenso, di cui 8 internazionali (3 con Impact Factor e 5 su riviste in valutazione per Impact Factor), piu’ 1 in valutazione;

2)- 6 capitoli su libri;

3)- la cura del “Trattato Italiano di Chirurgia della Mano” in collaborazione con i Proff. Landi e Luchetti.

La titolarità di 1 brevetto internazionale, assegnato all’Università Cattolica del Sacro Cuore.

L’attività di ricerca scientifica é sempre stata portata avanti, con continuità e dedizione, nel campo della chirurgia del nervo periferico e della
meccanica delle articolazioni metacarpo-falangee.

Le principali linee di ricerca riguardano la Microchirurgia sperimentale vascolare (con la pubblicazione sul Journal of Hand Surgery di un originale lembo microvascolare), la Microchirurgia sperimentale del sistema nervoso periferico (con il deposito di brevetto internazionale per una nuova guida artificiale per la rigenerazione del nervo periferico), la Biomeccanica della Mano (con la progettazione di un nuovo disegno depositato per la sostituzione protesica dell’articolazione metacarpo-falangea), l’Osteosintesi dinamica delle fratture dei metacarpi (con l’introduzione in campo clinico di una innovativa osteosintesi dinamica per il trattamento della fratture dei metacarpi).

Per queste attività sono stati conseguiti, nel tempo, finanziamenti da parte del C.N.R. e del M.I.U.R. (P.R.I.N.) tra cui, negli ultimi 5 anni,
2 finanziamenti P.R.I.N. per complessivi 26.777 euro.

A – Attività didattica svolta

A) Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli”

Dal 1968 ha svolto, con frequenza annuale, esercitazioni a gruppi di studenti nell’ambito dell’insegnamento di Ortopedia

Corso di Laurea Specialistica a ciclo unica in Medicina e Chirurgia

Nell’anno accademico 1983/84 gli è stato conferito l’incarico di insegnamento in “Chirurgia della Mano”

Nell’anno accademico 1993/94 gli è stato affidato l’insegnamento di “Ortopedia e Traumatologia”

Dall’anno accademico 1996/97 gli è stato conferito l’insegnamento di “Malattie dell’Apparato Locomotore” – 5° anno.

Scuole di Specializzazione

Docente nelle seguenti Scuole di Specializzazione:

-Ortopedia e Traumatologia

-“Ortopedia e Traumatologia 1” – 5° anno - dall’a.a. 2007/08.

-Reumatologia

“Chirurgia della Mano” – 4° anno – dall’a.a. 1991/92.

 -Chirurgia Plastica e Ricostruttiva

“Chirurgia della mano” – 3° anno – dall’ a.a. 1989/90.

 É stato docente nelle seguenti Scuole di Specializzazione:

 -Ortopedia

“Semeiotica ortopedica” – 1° anno – a.a. 1978/79, 1979/80, 1980/81, 1981//82, 1982/83, 1983/84, 1984/85.

“Fisioterapia” – 1° anno – a.a. 1983/84.

“Reparti di Ortopedia e Traumatologia” – 2° anno – a.a. 1984/85.

“Reparti di Ortopedia e Traumatologia : (in particolare sale di degenza e sale gessi)” 3° anno – a.a. 1984/85.

“Fisiokinesiterapia” – 4° anno – a.a. 1984/85.

“Reparti di Ortopedia e Traumatologia : (frequenza reparti operatori)” – 4° anno – a.a.1984/85.

“Fisioterapia” – 5° anno – a.a. 1984/85 e 1989/90.

“Reparti di Ortopedia e Traumatologia”- 5° anno – a.a. 1984/85.

“Patologia dell’apparato locomotore I” – 2° anno -a.a. 1986/87, 1987/88.

“Patologia dell’apparato locomotore II’ – 3° anno – aa 1986/87, 1987/88, 1988/89.

-Ortopedia e Traumatologia – Indirizzo in Chirurgia della Mano e Microchirurgia Ortopedica

“Traumatologia Speciale della Mano” – 4° anno – dall’a.a. 1990/91 al 2006/07.

“Ortopedia della Mano” – 4° anno – dall’ a.a. 1990/91 al 2006/07

-Ortopedia e Traumatologia – Indirizzo di Ortopedia e Traumatologia Generale

“Chirurgia della mano” – 5° anno – dall’a.a. 1991/92 al 2006/07

“Traumatologia della mano” – 5° anno – dall’a.a. 1991/92 al 2006/07

“Tecniche operatorie” – 4° anno – dall’a.a. 1998/99 al 2006/07

-Chirurgia Plastica

“Elementi di Ortopedia Generale” – 3° anno – a.a. 1995/86, 1986/87, 1987/88,

1988/89.

 

-Leprologia e Dermatologia Tropicale

“Clinica Ortopedica” – 2° anno – a.a. 1985/86, 1986/87, 1987/88.

“Fisiochinesiterapia e Chinesi profilassi” – 2° anno – a.a. 1985/86, 1986/87, 1987/88.

“Fisiochinesiterapia e Chinesi profilassi” – 3° anno – a.a. 1985/86, 1986/87, 1987/88, 1988/89.

Membro
nelle Commissioni esaminatrici del corso di laurea in Medicina e
Chirurgia per l’insegnamento di Chirurgia della Mano, Ortopedia e delle
Scuole di Specializzazione in cui è docente.

Ha seguito personalmente laureandi e specializzandi per la preparazione di tesi di laurea e di diploma.

Ha curato l’addestramento pratico di studenti interni, specializzandi e medici frequentatori dell’Istituto di Clinica Ortopedica nelle attivit�
di reparto, ambulatorio e camera operatoria.

Dall’anno accademico 2007-2008 é Presidente del MASTER UNIVERSITARIO di 2° LIVELLO in “Ortopedia e Traumatoogia della Mano”.

B) Università Campus Biomedico, Roma

Facoltà di Medicina e Chirurgia

Scuola di Specializzazione in:

-Ortopedia e Traumatologia

“Chirurgia della mano I” dall’a.a. 2002/03.

C) Università di Modena

Facoltà di Medicina e Chirurgia

Corsi di Aggiornamento sulla Chirurgia della Mano “A. Bonola”

(Corso Universitario di Perfezionamento DPR 10.3.1982, a cadenza annuale)

D) Docente nei corsi teorico-pratici di “Microchirurgia Nervosa e Vascolare” tenutisi a Roma dal 24 al 26 marzo 1980;

a Brescia dal 2 all’11 giugno 1980 e dal 1 al 6 giugno 1981;

 ed, inoltre, in altri corsi di aggiornamento tenuti a: Verona, Milano, Firenze, Roma, Napoli, Barcellona (Spagna).

B - Servizi prestati negli Atenei e negli Enti di ricerca italiani e stranieri

 

A) Institute de la Main, Divisione di Chirurgia della Mano dell’Ospedale Cochin, Parigi, FRANCIA

diretti dal prof. Raoul Tubiana dal 1 ottobre al 5 novembre 1974

B) Clinica Delongeraie, Losanna, SVIZZERA diretta dal dott. G. Verdan dal 7 novembre al 13 dicembre 1974.

C) Orthopadische Klinik Wichemhaus, Schwarzenbruck, GERMANIA diretta dal prof. H. Wagner dal 1 al 30 aprile 1980

D) Clinica Ortopedica e Traumatologica, Università di Modena, ITALIA diretta dal prof. Bonola e quindi dal Prof. Bedeschi dal 10 al 29 giugno 1974, dall’11 al 16 maggio 1981, dal 24 al 27 maggio 1982

E) Divisione di Chirurgia Plastica e della Mano, Ospedale Civile di Legnano, ITALIA diretta dal prof. E. Morelli dal 16 dicembre al 23 dicembre 1974, dal 1 al 21 giugno 1975, dal 18 al 22 settembre 1979

F) Divisione di Ortopedia e Traumatologia, Ospedale Civile di Busto Arsizio, ITALIA diretta dal prof. R. Bombelli dal 12 al 18 settembre
1979

C - Attività di ricerca svolta presso sedi italiane e straniere

Università Cattolica del Sacro Cuore


Temi di ricerca

Microchirurgia sperimentale vascolare

Fenomeni riparativi in corso di micro-anastomosi arteriose e venose e processi e arterializzazione di innesti venosi microchirurgici.

Microchirurgia sperimentale del sistema nervoso periferico

Processi rigenerativi assonali e fenomeni regressivi retrogradi in corso di danno sperimentale del tronco nervoso.

Riparazione delle lesioni dei nervi periferici con perdita di sostanza mediante guide neurali artificiali.

Biomeccanica della Mano

Cinematica dell’articolazione metacarpo-falangea: negli ultimi anni ha completato, insieme ai suoi collaboratori, la definizione di una innovativa protesi dell’articolazione metacarpo-falangea delle dita lunghe. Tale disegno, ha come applicazione peculiare la sostituzione dell’articolazione metacarpofalangea nei pazienti affetti da Artrite Reumatoide.

Tumori della Mano e dei Nervi Periferici

Riparazione delle lesioni cartilaginee

Osteosintesi della Mano

       Fissazione esterna ad anelli

       Osteosintesi in compressione

       Mobilizzazione passiva in chirurgia della mano

       Osteosintesi dinamica miniinvasiva delle fratture di polso

D – Fruizione di borse di studio finalizzate ad attività di ricerca

Dal 1 novembre 1967 al 31 ottobre 1968 ha frequentato come Borsista l’Istituto di Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica del S. Cuore,
Facoltà di Medicina e Chirurgia , Policlinico “A. Gemelli” in Roma.

 E - Attività in campo clinico

Il Prof. Francesco Catalano ha eseguito, in qualità di Primo Operatore, oltre 20.000 interventi di Chirurgia dell’Apparato Locomotore, sia
presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore che in strutture esterne in regime di attività libero-professionale.

La tipologia operatoria ha coperto ampi e completi settori della Chirurgia dell’Apparato Locomotore.

F – Organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca

Responsabile di un gruppo di ricerca impegnato da parecchi anni nello studio sperimentale sulla rigenerazione dei nervi periferici ed é stato
titolare dei contributi di ricerca C.N.R. N.8101772.04 per l’anno 1981 e N.86.00279.04 per l’anno 1986 sul seguente argomento “Microchirurgia sperimentale del sistema vascolare e nervoso periferico”.

Ha ricevuto un finanziamento quale responsabile dell’unità 3 del progetto P.R.I.N. (Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale) 2005078994 “L’utilizzo delle cellule staminali nella riparazione delle lesioni cartilaginee. Studio su modello animale.”, coordinato dal Prof. Eraldo Sanna Passino dell’Università di Sassari.

Responsabile di un’unità operativa nell’ambito del progetto P.R.I.N. 2007 protocollo 2007PY4LXE_003.

G - Coordinamento di iniziative in campo didattico e scientifico svolte in ambito nazionale ed internazionale

Seminari dell’Istituto di Automatica
della Facoltà di Ingegneria di Roma, sulle prospettive chirurgiche derivanti dallo studio biomeccanico delle articolazioni della mano, 1978.

Seminari di aggiornamento in Chirurgia della Mano e dei nervi periferici.

Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica , Roma

anni accademici 1982/83, 1983/84 e 1984/85

Corso ECM di Aggiornamento su “Artroscopia di Polso”

Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica , Roma

anni accademici 2002/2003, 2003/2004

Corso ECM di Aggiornamento su “Osteosintesi dinamica delle fratture dell’arto superiore”

Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica , Roma

anno accademico 2003/2004

Corsi ECM per il personale infermieristico e fisioterapisti (Columbus Nursing Days)

anni accademici 2002/2003, 2003/2004

Corso ECM di Istruzione “BIOMATERIALI IN CHIRURGIA DELLA MANO”

Patrocinato dalla European Society for Biomaterials (ESB), dalla Società Italiana Biomateriali (SIB) e dalla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT), il corso ha rappresentato la prima iniziativa sull’argomento e si é svolto a Roma il 1° giugno 2006. Il corso ha ricevuto 5 crediti ECM ed ha visto la partecipazione di 7 docenti di cui 2 stranieri.

MASTER UNIVERSITARIO DI 2° LIVELLO in “Ortopedia e Traumatologia della Mano”

L’Università Cattolica del Sacro Cuore, per iniziativa della Facoltà di Medicina e Chirurgia, ha istituito a partire dall’anno accademico 2007-2008 il Master universitario di secondo livello in ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA DELLA MANO. Il Master ha la durata di un anno accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore. Lo scopo del Master é quello di fornire delle conoscenze teoriche e pratiche nel trattamento delle patologie elettive della mano di interesse ortopedico e nella traumatologia della mano. Inoltre, esso si propone di colmare in parte il vuoto formativo che sull’argomento si é creato a seguito della abolizione della Scuola di Specializzazione in Chirurgia della Mano.

Produzione Scientifica

Il Prof. Francesco Catalano ha prodotto circa 250 lavori a stampa, riportati nell’apposita sezione del presente sito Pubblicazioni

I lavori stampati all’estero riportano data e luogo di pubblicazione.

I lavori stampati in Italia adempiono ai requisiti previsti dall’art. 1 del DLL 31 agosto 1945 n.660.

Sono, infatti, inclusi i lavori a stampa presentati su riviste internazionali, o nazionali regolarmente registrate presso tribunale, o libri pubblicati e regolarmente catalogati mediante ISBN. Non sono pertanto inclusi: resoconti presentati in raccolte prodotte da organizzazioni di congressi o corsi od altre istituzioni non legalmente configurate quali “Editori”.

 

Appartenenza a Società Scientifiche

S.I.O.T.

Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia

Socio Ordinario.

Consigliere nel biennio 1980-1982.

S.O.T.I.M.I.

Società di Ortopedia e Traumatologia dell’Italia Meridionale ed Insulare

Socio Ordinario.

S.I.C.M.

Società Italiana di Chirurgia della Mano

Socio Ordinario.

Consigliere dal 1981 al 1989.

Presidente per il 1985-1986.

G.E.M.

Groupe d’Etude de la Main

Socio Ordinario.

S.I.C.S.eG.

Società Italiana di Chirurgia della Spalla e del Gomito

Socio Ordinario.

Lavori presentati a Congressi e Corsi

Il Prof. Francesco Catalano ha presentato oltre 250 lavori scientifici esposti a congressi e corsi.

 

Cura di pubblicazioni scientifiche

Il Prof. Francesco Catalano ha curato la stesura del libro:

 “Trattato Italiano di Chirurgia della Mano”  in collaborazione con il Prof. Landi ed il Dr. Luchetti, per i tipi della Verduci Editore, Roma.

 La monografie:

La rizoartrosi”, Edizioni Mattioli, Fidenza (PR), 1996

Lo scafoide”, Edizioni Mattioli, Fidenza (PR), 1997

Patologia del gomito non traumatica”, Edizioni Mattioli, Fidenza (PR), 1998

Il polso doloroso”, Edizioni Mattioli, Fidenza (PR), 2001

Ha inoltre curato: 

- la traduzione italiana del Trattato di “Chirurgia Ortopedica” di Campbell,in quattro volumi (2.161 pagine) in collaborazione con F. Turbacci,
Edizioni S.E.U., Roma 1974.

 - la traduzione italiana del Trattato di “Chirurgia Operatoria” di Pulvertaft, in collaborazione con P. Tranquilli-Leali, Editore Verduci,
Roma 1978.

 - la traduzione italiana del Trattato di “Chirurgia della Mano” di Light (423 pagine), CIC Edizioni Internazionali, Roma 2001.

 Ha, infine, collaborato al “Traite de Chirurgie de la main” di R. Tubiana, Edizioni Masson, Parigi, 1980, con la stesura del capitolo sui tumori dei nervi periferici.

Brevetti e Modelli Depositati

Brevetti Internazionali

L’Università Cattolica del Sacro Cuore é titolare del Brevetto Internazionale WO/2008/029373 per tutti i paesi esculsi gli Stati Uniti d’America, per i quali i titolari del Brevetto risultano essere il dr. Antonio Merolli ed il Prof. Francesco Catalano. Si tratta di una Guida Neurale artificiale che non necessita di punti di sutura.

Modelli Depositati

Il Prof. Francesco Catalano ha depositato presso la S.I.A.E., in data 3 novembre 2003, l’opera:

Titolo: PROTESI ARTICOLARE INTERNA VINCOLATA PER LA SOSTITUZIONE COMPLETA DELLE ARTICOLAZIONI SCHELETRICHE

Co-inventori: Antonio Merolli, Paolo Tranquilli Leali, Francesco Fanfani

Organizzazione di congressi scientifici

Seminari dell’Istituto di Automatica della Facoltà di Ingegneria di Roma, sulle prospettive chirurgiche derivanti dallo studio biomeccanico delle articolazioni della mano, 1978

18° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia della Mano Roma, 14-16 novembre 1980

Seminari di aggiornamento in Chirurgia della Mano dei nervi periferici

Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica , Roma anni accademici 1982/83, 1983/84 e 1984/85

24° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia della Mano Roma, 25-28 settembre 1986

36° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia della Mano

Roma, 30 settembre – 3 ottobre 1998

IFSSH (International Federation of Societies of Surgery of the Hand) Post-Congress Meeting Roma, 15-17 giugno 2001

Corso ECM di Aggiornamento su “Artroscopia di Polso” Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica , Roma anni accademici 2002/2003, 2003/2004

Corso ECM di Aggiornamento su “Osteosintesi dinamica delle fratture dell’arto superiore” Clinica Ortopedica dell’Università Cattolica , Roma anno accademico 2003/2004

Corsi ECM per il personale infermieristico e fisioterapisti (Columbus Nursing Days) anni accademici 2002/2003, 2003/2004

Corso ECM di Istruzione “BIOMATERIALI IN CHIRURGIA DELLA MANO”anno accademico 2005/2006

Partecipazione in comitati editoriali

Il Prof. Francesco Catalano é membro del Comitato Editoriale della serie: MONOGRAFIE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA DELLA MANO  insieme a: M. Altissimi, M. Ceruso, R. Luchetti, U. Passaretti  Edizioni Mattioli, Fidenza (PR).

Riconoscimenti

 Aseguito dell’attentato a Sua Santità Giovanni Paolo II avvenuto il 13 maggio 1981, il prof. Catalano è stato chiamato ad occuparsi del
trattamento delle lesioni da arma da fuoco riportate dal Pontefice a carico della mano sinistra.

Durante il 24° Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia della Mano che si è svolto a Roma presso la sede del Campidoglio dal 25 al 28 settembre 1986, gli è stato conferito per meriti scientifici il Premio A. Bonola 1985 “La mano d’argento”.

Per meriti scientifici e professionali, gli è stata conferita dalla Associazione dei Calabresi del Mondo ‘Brutium’, in una solenne
celebrazione in Campidoglio, la medaglia d’oro “Calabria 1986″.

Membro per l’Italia del Comitato Internazionale per lo studio dei tumori della mano al 3° congresso mondiale della IFSSH (International Federation of Societies of Surgery of the Hand), Tokio, Giappone, 3-8 novembre 1986.

Nel 1987 è stato nominato Socio Ordinario dell’Accademia Lancisiana di Roma.

Dal 1988 è iscritto all’Associazione Medici Cattolici Italiani in qualità di Socio.

Dal 1987 è nel comitato di redazione della rivista “Pleiade”, periodico politico-culturale dell’ANCIS, autore di numerosi articoli di
divulgazione medica pubblicati su detta rivista.

In occasione del congresso nazionale della Società Italiana di Chirurgia della Mano tenutosi nel mese di ottobre 2011 a Torino, è stato insignito della qualifica di socio onorario in considerazione dei suoi alti meriti scientifici e clinici che hanno contribuito alla evoluzione ed
alla espansione della chirurgia della mano.